2007. Patricia Urquiola per B&B Italia.

 

Era il 2005 e la progettista dichiarava:

ho voluto rivisitare le tipologie capitonné e Chesterfield con particolare attenzione alla rilettura operata negli anni ’60 e ’70 di cui sono grande estimatrice”.

La collezione Tufty è riuscita  nel suo intento contaminando le tipologie tradizionali con uno stile di vita più libero, informale, che si traduce in configurazioni estremamente versatili.

 

Comfort e solidità, modernità e legame con la tradizione espressa dalla citazione dello spirito Chesterfield e capitonné. In pelle o tessuto, il rivestimento è caratterizzato su base e testata dalla suddivisione a riquadri, segno distintivo della serie.

Grazie alla sua configurazione chiusa a terra consente l’utilizzo dello spazio interno come vano di servizio.

 

Materiali:

Telaio interno: tubolari e profilati d’acciaio.

Imbottitura telaio interno: schiuma di poliuretano flessibile a freddo Bayfit® (Bayer®), fodera in fibra di poliestere.

Rete per contenitore: minuteria in materiale plastico, tubolari in acciaio e doghe in multistrato di faggio.

Meccanismo di sollevamento rete per contenitore: azionato da molla a gas con comando manuale.

Piano interno per contenitore: pannello in fibra di legno MDF.

Supporto rete fissa: materiale termoplastico nero.

Piastra angolare: acciaio verniciato nero.

Piedini e puntali: rovere naturale.

Rivestimento: tessuto o pelle.

 


 

 

CONOSCIAMO PATRICIA URQUIOLA 

Patricia

 

Patricia Urquiola nasce ad Oviedo (Spagna) nel 1961, attualmente vive e lavora a Milano. Frequenta la facoltà di architettura al politecnico di Madrid e successivamente al politecnico di Milano, dove si laurea nel 1989 con Achille Castiglioni. Dal 1990 al 1992 è assistente di Achille Castiglioni ed Eugenio Bettinelli ai corsi tenuti a Milano e a Parigi. Dal 1990 al 1996 segue l’ufficio sviluppo prodotti per De Padova, collaborando con Vico Magistretti. Nel 1996 coordina il gruppo design dello studio Lissoni associati. Nel 2001 apre il suo studio di progettazione dove si occupa di design, allestimenti e architettura. Tra gli ultimi suoi progetti di architettura: Mandarin Oriental hotel di Barcellona e w Retreat&Spa a Vieques in Porto Rico; residenza privata ad Udine; la scenografia dell’opera “l’incoronazione di Poppea” di Monteverdi; showroom e installazioni per Hermes, Gianvito Rossi, Flos, Moroso, H&M e concept per Pitti immagine a Firenze. Progetta per le più importanti aziende italiane e internazionali come Agape, Alessi, Axor, B&B Italia, Bart Design, Bisazza, Bmw, Bosa, Budri, Chevalier Edition, Il Coccio, De Padova, De Vecchi, Emu, Fasem, Salvatore Ferragamo, Flos, Foscarini, Glas Italia, Kartell, Kvadrat, Mixing Media, Maurice Lacroix, Liv’it, Peter Mabeo, Moroso, Mutina, Olivari, Panasonic, Paola Lenti, Rosenthal, Champagne Ruinart, San Lorenzo, Tronconi. E’ consulente per Honda e lg. Molti suoi prodotti sono esposti nelle collezioni permanenti del Moma a New York e in altri musei. Ha vinto numerosi premi internazionali tra i quali la medalla de oro al mérito en las bellas artes 2010, conferito dal governo spagnolo nel 2011 e la nomina di designer dell’anno 2012 conferitale dalla rivista tedesca A&W.